Puro e antico: il sale dell' Himalaya

Di tipi di sale ne esistono molti, di varia provenienza, con colori e proprietà differenti: ogni parte della Terra ha il suo sale. Quello che noi tutti conosciamo è quello bianco, che è estratto dal mare. Esso viene lavato a volte con sostanza chimiche per raggiungere il colore bianco e non assorbire umidità.

Esistono altri tipi di sale che non provengono dal mare, ma dalle miniere: un esempio è il sale rosa dell'Himalaya. Questo tipo di sale è più puro, perché viene estratto dal suolo e quindi è incontaminato come al momento del suo deposito.

Il sale rosa dell’Himalaya è ben diverso dal comune sale da cucina. Esso è molto antico, senza tossine e senza sostanze inquinanti che possono contaminare le tipologie di sale che provengono da mari e oceani.

Il sale rosa dell'Himalaya è un salgemma estratto dalla miniera di Khewra, situata nel distretto di Jhelum, nella regione del Punjab, in Pakistan. I promontori si trovano a circa 300 km dalla catena montuosa dell'Himalaya.

Nonostante esso venga estratto da miniere sotterranee, il sale rosa dell'Himalaya è un vero e proprio sale marino risalente all'epoca primordiale, quando gran parte della superficie terrestre era ancora sommersa dalle acque.

.

i benefici:

si usa anche:

Quali sono i benefici?

Innanzitutto, il sale rosa dell’Himalaya comparato al comune sale bianco da cucina ha un contenuto di cloruro di sodio decisamente ridotto. Anche per questo, numerosi sono i benefici che possono derivare dall’uso alimentare del sale rosa dell’Himalaya:

+ Controllo dell'acqua presente nell’organismo e regolazione di essa in modo da garantire il corretto funzionamento dell'organismo stesso;

+ Aiuta la riduzione dei comuni segni dell'invecchiamento;

+ Promuove un miglioramento della capacità di assorbimento degli elementi nutritivi presenti nel cibo lungo l’intestino;

+ Aiuta la circolazone e la respirazione;

+ Fa diminuire i crampi;

+ Accresce la forza delle ossa;

+ Promuove la salute dei reni;

+ Favorisce un sonno migliore e regolare;

+ Se si usa per un bagno caldo aiuta la riduzione dei dolori articolari;

+ È adatto a disinfettare la gola in caso di tosse e di raffreddore;

+ Si usa anche per combattere la cellulite, in quanto apre i pori e libera i tessuti dai liquidi in più.

 

Tutti questi benefici sono tali perché il sale rosa non essendo raffinato, non ha nessuna aggiunta di componenti chimici.


Testo: Irene Bracco

Fonte: Web



Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Luca (mercoledì, 15 febbraio 2017 21:18)

    Articolo molto interessante, ho deciso di iniziare anche io ad usarlo in cucina.

  • #2

    Aurelio (mercoledì, 15 febbraio 2017 21:26)

    Grazie Luca!